Federazione Coldiretti Bologna

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

24/08/2018 - N.

INCONTRO PER I CONTRATTI CHE VALORIZZANO IL GRANO BOLOGNESE

                                             27 agosto 2018 alle ore 20.30
                                             Imola Via Provinciale Selice 43

                                               28 agosto 2018 ore 20.30 
                                        San Giorgio di Piano via Centese 5/3 


                                    presso le sedi del Consorzio Agrario dell’Emilia 

                INCONTRO PER I CONTRATTI CHE VALORIZZANO IL GRANO BOLOGNESE

Mentre cresce la domanda di grano nazionale per produrre pasta e dolci 100% italiani, per cogliere appieno i cambiamenti in atto nel mercato, Coldiretti Bologna promuove due incontri sulle opportunità offerte ai produttori bolognesi di cereali dall’arrivo di nuovi contratti che riconoscono la qualità del grano del territorio. Si tratta di contratti – spiega Coldiretti Bologna – che valorizzano tutte quelle caratteristiche che distinguono il prodotto locale dal prodotto generico e indistinto di importazione, con accordi di filiera che vanno dal seme alla commercializzazione e trasformazione, che coinvolgono strutture come la Sis, Società Italiana Sementi di Bologna, e il Consorzio Agrario dell’Emilia. In provincia di Bologna sono interessate circa 3.500 aziende, per un superficie totale, tra grano tenero e duro, di oltre 37 mila ettari e una produzione complessiva di circa 2,8 milioni di quintali di grano.

Gli incontro si svolgeranno a Imola il 27 agosto 2018 alle ore 20.30 presso la sede del Consorzio Agrario dell’Emilia, in via Provinciale Selice 43 e a San Giorgio di Piano il 28 agosto 2018 ore 20.30 presso il Consorzio Agrario dell’Emilia in via Centese 5/3.

Agli incontri interverranno il presidente di Coldiretti Bologna e presidente del Consorzio Agrario dell’Emilia, Antonio Ferro, il direttore di Consorzio Agrario dell’Emilia, Ivan Cremonini, il presidente di Sis, Mauro Tonello.

Nelle due serate si parlerà della crescente domanda da parte dei consumatori di garanzia di italianità della pasta acquistata, come dimostra la rapida proliferazione di marchi e linee che garantiscono l’origine nazionale del grano impiegato, da pasta Ghigi a Sgambaro, a Voiello. Verranno presentati gli accordi per i grani antichi, come il grano duro Senatore Cappelli, e per i grani teneri, come il Giorgione che è alla base del primo panettone e colomba pasquale al 100% italiani. Verrà inoltre presentato anche il più grande accordo sul grano biologico mai realizzato al mondo in termini di quantitativi e superfici che vedono protagonisti Coldiretti, Consorzi agrari d’Italia, Fdai (Firmato dagli agricoltori italiani) e il Gruppo Casillo.





Info: Carlo Cavallina 335 5978478